accedi   |   crea nuovo account

Senza alba

Nel buio e freddo
della notte odierna
non si distingue più la vittima dal carnefice.

Nell'ambiente corrotto
nuotano affamati pesci grossi
e piccoli pesci
gonfi di illusioni.

L'adulto di oggi è il giovane di ieri
il ragazzino di oggi è il bambino di ieri,
siamo tutti più giovani
ma lo stesso invecchiamo e moriamo.

Non so,
forse un vento gelido,
il bambino è solo,
(un bambino di sedici anni
solo nella notte odierna)
né vittime né carnefici.
Solo un ultimo buco
letale
nella notte ancora troppo giovane
e senza alba.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 27/07/2015 12:34
    stavo riflettendo proprio su questo sentimento ancor prima di leggerti.. siamo tutti più giovani
    ma lo stesso invecchiamo e moriamo.. ancor oggi...

2 commenti:

  • sergio il 28/07/2015 11:06
    bellissima e inquietante
  • Domiziana Gigliotti il 27/07/2015 13:18
    Molto bella, intensa. Il testo invita il lettore a profonde riflessioni. La chiusa è triste ed addolora. Buon pomeriggio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0