PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Care bucoliche figure

Sì oggi ricordo un tempo antico mio,
dopo quei precisi tagli al sole l'erba
attendeva di diventare profumato
fieno e con sapienti e ben ritmati tocchi
le donne dai larghi cappellon di paglia
come formiche alacri a far da gara
silenziose quel falciato con un bastoncin
a favorirne l'essiccazion smuovevan
e sotto l'ampio mantello dei gelsi grandi
generosi si godevano lì dell'ombra alta
la frescura i mietitori le forze a ritemprare,
grilli e cicale coi loro canti rompevano
dei luoghi quel silenzio oggi in quei campi
s'odono soltanto acuti e meccanici rumori
perse nel tempo le care bucoliche figure

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 30/07/2015 09:39
    Bellissima... mi sembra di vedere un quadro di Vincent.. dove una contadina e un contadino si riposano all'ombra di un covone.. care figure bucoliche..
  • Rocco Michele LETTINI il 30/07/2015 08:20
    uN RITORNAR BAMBINO... IN ADORABILI VERSI... LA NOSTALGIA SI PERSONIFICA NEI TUOI STRAORDINARI VERSI... LIETA GIORNATA

1 commenti:

  • Ellebi il 30/07/2015 12:59
    Bravo come al solito a descrivere tempi ormai lontani, che tuttavia debbono questo fascino anche e proprio alla "patina" che il Tempo ha donato loro. Mi viene in mente, e credo tu lo conosca bene, "Piccolo mondo antico" del veneto Fogazzaro, maestro nella descrizione della bellezza delle campagne di fine 800. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0