accedi   |   crea nuovo account

Requiem

In questo letto noi moriamo
e in un sudario di vergogna
affido a te la mia parte mortale

ma con amore ho curato
il nostro amore
e con affanno ne lascio i resti a Dio

ché mai disprezzo provai
nel navigar nei liquami
della nostra miseria

e mai pentita -prima in vita-
e ora in morte
di averti amato

 

0
0 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/08/2015 07:19
    L'immortalità di un amore... nel momento cruciale... la prova finale. Un addio triste a bellissimo...
  • Don Pompeo Mongiello il 08/08/2015 11:58
    Un plauso floreale per questa tua eccelsa!
  • Rocco Michele LETTINI il 01/08/2015 17:51
    Stupenda. La mia lode.
  • frivolous b. il 01/08/2015 17:42
    Bella, maledettamente bella e triste! brava!
  • clem ros il 01/08/2015 14:54
    il senso della morte nella poesia non è in armonia con la morte di un amore. Gli amori nascono, muoiono, mutano, nulla è per sempre. L'amore non muore, si trasforma in qualcosa che alimenterà altri amori.
  • Antonio d'Abbieri il 01/08/2015 14:46
    Bella, molto bella. Un raggio di sole nel buio. Un amore che non muore... neppure in punto di morte.
    Complimenti vivissimi.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0