accedi   |   crea nuovo account

Rivoluzionare

E domando io a me <<Dov'è mia libertà?>>
Via l'hanno estinta come le stagioni.
Non per piacer proprio nel veder l'urlante folla,
non per pur piacere d'un casino giusto,
non per piacer mio.
Bensì di rivoluzionar bisogna e bisogno ce n'è.
Com'è bello gridare il vero,
com'è bello dir la ragione,
la ragione è figlia di verità.
La poesia è medio di comunicazione,
ribellatevi ribelli, guardatevi che siete unici,
guardate, siete imperfetti eppur divini.
Rivoluzionare è magica parola,
ipnotizzante, trascinante,
ed il cuor incita ad alzare.
Non per agitar oceani, non per vibrar realtà,
ma rivoluzionare per poter cambiare,
ma rivoluzionare per capire chi noi siamo,
quando in molti ci raduniamo,
quando un'unica coscienza diventiamo,
lo so, ci trasformiamo.
Siam esseri incredibili, la ribellione è potentissima arma.
E domando io a me <<Dov'è mia umanità?>>
Via l'han sostituita con piccole tecnologie.
Dir no al contemporaneo è già, piccola rivoluzione,
è la rivoluzione per se' stessi,
è la micro rivoluzione,
sempre dentro se' è la potenza.
Pensa tuoi pensieri e cambia con essi il mondo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0