PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I Quattro prosciuganti Venti fecero LXXX Enti sulla ruota incognita di Bari

Visi
Terni
di quaterne eterne

fraterne
terme

poco lucide

se si fossero raccolte
ed
innalzate sprofondando in profondissimi calici di cristallo

dai lunghissimi piedistalli

le lacrime roventi

avrebbero incontrato sul loro tortuoso scivolante cammino

carezza
di Luminoso vento

Flûte
accidenti

j'ai perdu la rosée du matin la musique des vers et mon verre de vin rouge

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 06/08/2015 11:10
    Non sparare sulla mia zona... Scherzo. Alquanto ironico e riflessivo.
  • Sergio Fravolini il 06/08/2015 10:32
    Un testo intenso ricco di belle sfatare. Mi piace.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0