PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mia Villa(a sud equivalente di parco comunale ) (1970-71)

Come farfalla che al suo fiore va
attratta da qualcosa che non sa,
così il mio cuore, affascinato, corre,
laddove c'è una pace che consola.


E mi ritrovo, qui, su una panchina
con gli occhi che si perdono d'intorno
e guardo l'albero, l'uccello, il fiore, l'erba
mentre mi cullan note sempre care.


Sento che il cuore già si astrae dal mondo,
per correre lontano, chissà dove!
Ed alzo gli occhi per cercare il sole
e scopro mille luci tra le foglie.


Forse domani sarò già lontano
in cerca dell'odore di catrame!
No, io non voglio andare mai lontano
sarei come un uccello senza cielo.

 

1
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 12/08/2015 16:23
    Il titolo non l'ho capito, ma la poesia affascina e consola, e ti faccio i miei più vivi complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/08/2015 08:09
    Stupendo... il voler conservare il "Natural Divino"... Gli uomini del progresso son fabbricatori di morte... Strabiliante verseggio Nicola. Lieta settimana.

7 commenti:

  • Anonimo il 25/10/2015 23:39
    Usate Google Chrome
    poi in estensioni "chrome://extensions/"
    cercate "Adblock Plus" e aggiungetelo
    ,.,. j,.. toglie tutte le pubblicità
  • Nicola Lo Conte il 14/08/2015 11:45
    Grazie, caro Ugo, per le gentili parole per un Sud che resta nell'anima di chi vi è nato.
  • Ugo Mastrogiovanni il 14/08/2015 08:29
    Il Sud per una poesia, questo amore per il suo Sud (anche mio) che qui, con l'arte della parola Lo Conte gli lascia il battito del suo cuore, segno di legame e amore eterno. Complimenti amico mio.
  • Nicola Lo Conte il 13/08/2015 20:50
    Grazie, Giuseppe... sono semplici versi di un adolescente...
  • Nicola Lo Conte il 13/08/2015 20:49
    Grazie, caro Rocco... vero, Gli uomini del progresso son fabbricatori di morte...
  • Nicola Lo Conte il 13/08/2015 20:47
    Grazie, caro Don... A sud, dove sono nato, La Villa Comunale è sinonimo di Parco Comunale... sono felice ti sia piaciuta, benché scritta all'età di 16-17 anni
  • giuseppe gianpaolo casarini il 10/08/2015 07:09
    Bella lirica... imperativi i versi finali!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0