accedi   |   crea nuovo account

Meditate

In coda
ben squadrati
torneremo
a fare la fila,
per un pezzo di pane,
qualche pesce affumicato
e niente alcool,
chi fa il furbo
e acchiappato è
non ha nemmeno questo,
ma tante verghe
su le sue povere spalle,
Futuro?
Preferisco
esse già morto!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 10/08/2015 11:08
    Mamma mia Pompeo, questa tua poesia merita di essere letta e riletta, bagnata dalle lacrime della certezza amara di un futuro che non sarà migliore. Eppure amico mio, abbiamo l'obbligo di non smettere mai di lottare, abbiamo i giovani da sostenere moralmente, abbiamo la vita da godere, nonostante tutto. BELLA BELLISSIMA UN ABBRACCIO

2 commenti:

  • Ellebi il 10/08/2015 12:38
    Pessimistica indubbiamente, e profetica, ma speriamo che a far questa tua notevole, sia più il pessimismo che la profezia. Ciao Don
  • giuseppe gianpaolo casarini il 10/08/2015 10:14
    Riflession che come il Poeta invita a meditar porta..

    ggc

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0