accedi   |   crea nuovo account

Che ferisce il cuor questo richiamo

Una voce par chiamare dal bosco
e un passato improvviso ritorna:
ecco tieni questo dono d'amor
di odorosi mughetti un mazzolino,
ma quella voce è da tempo muta,
da tempo già finito quell'amore
e quel profumo ormai dimenticato,
è oggi il vento forse a ridestar l'eco
non spenta ma tra gli alberi sopita
di quelle sue parole o della mente
il vagheggiar sperduta nel bosco
dei ricordi? Il domandare è vano
che ferisce il cuor questo richiamo

 

1
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 12/08/2015 16:07
    Sembra più una prosa, seppur bella, ma manca tutta la classe della poesia.
  • Nicola Lo Conte il 10/08/2015 21:56
    Bella rievocazione di un amore che non c'è più... ma ha lasciato il suo profumo nelle pagine del tempo.
  • Anonimo il 10/08/2015 21:54
    Bella rievocazione di un amore che non c'è più... ma ha lasciato il suo profumo nelle pagine del tempo.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/08/2015 11:16
    il bosco è sempre abitato da voci di Fate.. che tornano.. e feriscono il cuore

2 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 12/08/2015 16:08
    Stammi a sentire, non dar retta ai falsi adulatori, se poeta vero vuoi divenire.
  • Ellebi il 10/08/2015 12:42
    È splendida Giuseppe, sei il poeta dei ricordi. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0