accedi   |   crea nuovo account

Riflessioni in momenti grigi

Nei dolcissimi giorni, dove il grigior del cielo,
a mescolarsi va nei miei occhi, rifletto e
rifletto me, in solitari sconosciuti.
I miei nostalgici pensieri, nemmen quel vento,
strapperà via come foglie in autunno e
l'attesa, sì emozionate, il mio cuore vivo rende.
Son seduta qui, e tutto qui intorno grigio è,
come il cemento che i miei passi calpestano.
Traffici di vento fan danzar tutto quel che in strada,
morto dall'autunno è, e
colorate e tristi consumate carte,
in cerchio ruotan.
Esse son così minuscole, piccole parti del Tutto ed
io, come esse, neanch'io, conto mi rendo,
che infinitamente piccola son,
se all'Universo penso e mi confronto.
Intanto qui sto, seduta sopra strade piene di storie.
Intanto qui aspetto,
perché dell'aspettar non smetto,
come del pensar non smetto.
Osservo io, persone stanche, perché,
come macchine trattate e
i lor occhi, son d'emozione privi e
stanche son d'esister.
Nessun con me era, ma l'affetto d'un amato mi circondava.
Nessun con me era, ma l'attesa valeva,
la vista di quei occhi.
In quest'epoca, osservando le persone, trovo che,
indaffarate e indifferenti so o si mostrano.
Lavorare odiano, ma il lavoro cercano.
Le osservo le genti e ben le ho osservate,
nelle mie riflessioni, in momenti grigi.
Ero ancora seduta, ricordo, su quel cemento,
dai miei passi camminato e ferito,
ferito dalla nostalgia dei miei ricordi,
aspettando a quell'ora, quell'ora,
che i miei occhi aspettavano.
Anche gli altri come me, fame provavan,
ma negli altri eran i lor stomaci,
in me, eran i miei occhi, che di fame,
pieni erano.
Così fugace, quel momento fu e che la mia attesa,
ricompensò.
Suoi occhi più valore han, del tempo di un'ora.
Fu che, quel giorno i tuoi occhi non vidi,
ma vidi te stesso lo stesso passar,
fugace e veloce come il tempo che scorre e
effimero come felicità e indefinibile come quando,
emozioni per il cuore si diffondono.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0