PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La sedia vuota

Oggi trepida entro
nella tua casa amica
e pensierosa guardo
e vedo la tua sedia vuota.
La tua vita è stata colma
di amare sofferenze,
ma ora, libera
da peso di corpo,
ti avvii verso
i pascoli eterni.
Porti con te
il calice del dolore
che solo
Il "Suo Amore" di Padre
saprà colmare
di misericordia e di accoglienza.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 14/08/2015 04:35
    per molti il morire è barattare un calice di dolore con uno di luce.. a noi rimane il grido muto.. di una sedia vuota...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0