PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lazzarogetto

Getto poesia
trascorre la notte
potessi rinchiudermi
vita mia
nei versi

più al sicuro
dal precario tremolio
di lucette che si spengono
poi certo è vero
che scrivo sempre
in negativo
dove è Falcone
è Inverno

Questa sosta io non la prendo
mi trattengo in astro a stento
ma del resto
in linea di tombe in letto
provo la morte per sette ore
e dopo mi sveglio

Lazzaro, Cristo, Scintilla

il gesto che riprendo

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0