PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

C'è o c'era

C'è o c'era un albero
nel giardino d'agosto
-che mi ricordi è nulla-
un tronco che rispondeva
alle proteste dei rami,
queruli amanti dell'aria
calda sofferenza del cielo.

C'era una lotta per l'azzurro,
una forza che s'attardava in terra
ed io cercavo le radici di pietra
ove calzavano nel cuore i lamenti.

Ero vissuta nel passato,
compagna di rabbiosi silenzi,
e il presente fruscia ancora
tra foglie selvagge come dita,
scompone la chioma e taccio.

 

4
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 23/08/2015 04:12
    apprezzata... complimenti.
  • Anonimo il 20/08/2015 16:58
    Non mi piace l'idea di paragonarsi ad un albero che non può esprimere la sofferenza umana e la metafora lascia scoperte le radici di un fragilismo interiore destinato ad essere un corredo personale.
    Questa è la mia opinione, ma tu sei libera di contraddirmi.
  • Domiziana Gigliotti il 20/08/2015 14:10
    L'Amore eterno... è quello che cerchiamo di nascondere agli occhi degli altri perchè chiuso nell'Io...
  • Rocco Michele LETTINI il 19/08/2015 16:35
    Umanamente straordinario. Il mio elogio.
  • Michele Prenna il 19/08/2015 12:05
    L'autrice si immedesima nell'albero umanizzandolo di sentimenti profondi, comparandolo al suo sofferto esistere. Versi originali in una poesia tutta da leggere.

4 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 30/08/2015 14:29
    Un ricordo ancora vivo e leggermente sfumato,è la natura che parla. Le parole di un uomo non servono più.
  • Gioia Ippolito il 22/08/2015 14:31
    Miei cari siete stati gentilissimi ad esprimere ciò che è segno per me di felicità.
  • Gioia Ippolito il 22/08/2015 14:29
    Edoardo, sei ammirevole nella tua capacità di dire il vero. Non ti contraddico perchè soddisfi la mia curiosità.
    Un saluto, Gioia.
  • Anonimo il 19/08/2015 16:51
    Quell'albero c'è o non c'è... fortunatamente questa bella poesia c'è...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0