accedi   |   crea nuovo account

Il retino delle parole

Smesso il retino delle farfalle
acchiappo le parole con la fantasia
il canneto e le ninfee del lago
l'isola con le procellarie del mare
la montagna incantata di ghiaccio.

Ha maglie fitte l'acchiappaparole
quando si tratta del cuore
perché nessun bacio sfugga
nè si perdano carezze e sorrisi
rimanendo boccioli belli fioriti.

Rada la trama dell'intrappolatore
quando incappa nel dolore
che pure vi s'impiglia dispettoso
presagio greve di penoso cruccio
sapendo persa guerra con la morte.

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 20/08/2015 09:50
    Carina l'idea dell'acchiappaparole che dà una nota surreale al testo
  • Rocco Michele LETTINI il 19/08/2015 16:39
    Strofe sensazionali... firmate dal Vate della vita. Il mio elogio.

2 commenti:

  • Anonimo il 19/08/2015 16:44
    Bella immagine, un retino che può catturare cose belle e cose brutte e può diventare trappola per il dolore...
  • loretta margherita citarei il 19/08/2015 16:12
    ottimo testo, sempre al top michele

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0