PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vite sfumate ( l'indifferenza)

Ho incontrato
due occhi per strada

erano lì
posati per terra

tra
un mozzicone di sigaretta spento
ed
un biglietto di treno obliterato da tempo

erano senza gambe
guardavano il cielo

Ogni tanto qualcuno
passando di fretta

li calpestava

 

3
2 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 16/11/2016 20:54
    Mi piace, ci vedo diverse cose. La superficialità che a volte ci fa calpestare gli altri senza renderci conto di chi siano, il nostro modo di vivere pensando quasi sempre solo a noi. Ci basterebbe fermarci un attimo e osservare gli altri.
    Bella, profonda.
  • Ferdinando il 24/08/2015 09:45
    Una poesia che sento particolarmente... complimenti Vincenzo.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/08/2015 07:41
    Sguardi molesti
    lèdon a 'no straccione.
    Tanto... contrista!

    UN ACUTO VERSEGGIO VINCE'.
  • Anonimo il 24/08/2015 07:05
    Un ritratto crudo e realistico dell'indifferenza umana... due occhi posati per terra, che guardano ma vengono calpestati...
  • roberto caterina il 24/08/2015 06:29
    Viaggi interrotti, vite spezzate nelle piccole cose qutidiane.

2 commenti:

  • giuseppe gianpaolo casarini il 24/08/2015 13:28
    Bella e drammatica descrizione poetica che a meditar porta..
    quegli occhi.. quel mozzicone.. quel biglietto quel calpestio..
    leggi vedi senti vivi quella indifferenza
    ggc
  • antonina il 24/08/2015 07:23
    Pochi s'accorgono della sofferenza altrui... un individualismo dilagante che sconcerta,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0