accedi   |   crea nuovo account

La benda e il ben dato dal tempo

Il tempo non rimargina le ferite
le benda
le anestetizza

ma
sotto
nel Tuo piccolo angolo di paradiso che sei riuscito a ricostruirti continui a sanguinare

senza neanche
nel migliore dei casi

esserne
cosciente

Pensi
che non Ti abbia sentito l'altra notte

anche se non accorsi per paura di metterti in imbarazzo

in quel bordello da quattro soldi

gemere
e ridere

mentre asciugavi con l'asciugacapelli di un bagno non ancora inventato il sangue proveniente dalla Tua fin troppo giovane pubertà

rubata

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/08/2015 06:38
    Un acuto che si fa dovere... tutto chiarito eloquentemente! versi di realtà... di verità...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0