PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amore e grammatica

Una musica lieve ricorda
al poeta che ci sono
alcune parole
proibite
forse
luna
o
Dio
stelle o
gabbiani
tremendi nella
loro vorace fame di versi

Se gli spiriti liberi pensano poi
sia la grammatica il senso e
l'importanza della lingua allora
le parole sono solo un mezzo
per andare lontani non si sa bene
quanto.

Ma non esiste solo il se e allora

La grammatica ha un'unica
parola per avvicinarsi
a Dio quando è Lui
che ce l'ha data
in silenzio e
sùbito

poi
dalla
puntualità
viene la nostra più
profonda fantasticheria.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2015 09:50
    puntualità di essere.. nell'essere voce del silenzio.. di trascrivere la parola.. poi poca importa se sono parole stra-usate nei versi.. ogni parola è solo un simbolo vibrante.. di profonde fantasticherie.. cherie au coeur..

1 commenti:

  • Marysol il 26/08/2015 11:55
    Bellissimi accostamenti...è vero, l'ordinare parole in versi è la grammatica-dono che Dio ha fatto ai poeti.
    Poi sta a noi raccogliere i frutti e donarli a nostra volta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0