PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'infinito mio

Fra Te
l'universo
e me

c'è
l'infinito

l'infinito
non abbisogna di spazi immensi né di sovrumani silenzi per esistere

gli basta
il battito di un piccolo cuore

un viso amato

e
un cielo stellato

quando affonda troppo le sue radici nell'anima
mi
è lacrima

e
luce

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

usiamo poco il verbo lucere..


1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/08/2015 08:16
    L'infinito palpitar del cuore che impreca amor... Piacevole sequelar...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0