PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anima 2

Ci sono cose nella nostra vita
che ci sono sempre state

non
abbiamo dovuto conquistarle

altre
invece devono essere svegliate dal loro torpore

a Lei
non restavano che bagliori di felicità

ricordi di paradisi

un congelamento dell'essere
ad ogni passo un altro passo
l'accompagnava nel corpo

era
irrigidita
dura
scontrosa

per fortuna lo scorrere delle cose nel tempo ed il fluire dei giorni con tutti i Suoi impegni le impedivano di pensarci troppo

Amava
e
fu questa la Sua immensa ed unica fortuna

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

leggere alcuni Poeti o Scrittori di questo sito fa veramente bene.. in questo caso un grazie a Ferdinando..


2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 30/08/2015 09:40
    Hai indicato chi ci denuda lo strano e il malsano dello scorrere terreno. Lieta Domenica Vincè. Grazie Ferdinando.
  • roberto caterina il 30/08/2015 09:13
    Amare è una fortuna e anche un dovere per l'anima...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0