accedi   |   crea nuovo account

Tra qualche anno forse mi succederà questo

"Fumo troppe sigarette quando va bene.
Troppe troppe, capisci.

E non so fare a meno della frittura e
di una buona birra gelata."

Mi disse un uomo che pareva vecchio
e forse lo era per davvero.

"Non riesco a smettere, capisci.
sono assuefatto dalle cose buone
della vita."

Poi uscì fuori dalla tasca dell'ampio
giaccone un pacchetto metallico e
tirò fuori una sigaretta.

L'accese, aspirò e sputò fuori
dalla bocca una forte
boccata di fumo.

Allora cominciò a sanguinare dagli
occhi che lentamente gli si
staccarono dalle orbite.

Allo stesso modo anche le braccia
caddero giù e poi
le orecchie
il naso
le sopracciglia e
tutti i peli della testa.

"Sto morendo"
mi disse ancora
"Sto morendo".

Del suo vizio non gli restò
che una massa informe di
ossa tumulate.

 

4
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/09/2015 16:17
    Auto-radiografia in espressive strofe, meditate diligentemente.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/09/2015 08:52
    smettere di fumare è stato un disastro.. mi sono gettato sulle fritture,.. ora... sono libero.. dalle dipendenze.. liberarsi dalla morte ...è un pochino più difficile. .è un vizio che ha trovato casa dentro di noi... e ama sfrattarci ..
  • Glauco Ballantini il 03/09/2015 08:46
    "... Che quel vizio che ti ucciderà /non sarà fumare o bere /ma è qualcosa che ti porti dentro/ cioè vivere." F. Guccini - La bambina portoghese.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0