PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il sole ( Arcana XIX)

Muri di pietra
e
girasoli

ritrovo
in voi il pianto
e
lo svelarsi dei miei incubi infantili

di quell'essere murato dentro
che
voleva cavalcare un cavallo bianco
per non finire divorato nell'ingranaggio a macina d'ingranditi fiori artificiali

Or sole
mi riporti ai sogni in versi di quel bambino estroverso

semplice
e
chiaro

propositivo nel parlare

e
nel donar sorrisi a chi non ha più l'identità di un viso divino

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 04/09/2015 06:49
    Il sole? Il nostro eterno di calore! IL mio elogiarti e il mio sereno giorno.

2 commenti:

  • Marysol il 04/09/2015 17:29
    Ricordi, di sogni ed incubi di bimbo, lo stesso che vorresti sentire ancora dentro te. Il sole con la sua luce, ti riporta a quel tempo indietro, quando vedevi il mondo con occhi di fanciullo, senza curarti d'altro, e donare il sorriso del tuo cuore a chi ha deciso di non credere più...
    Bellissima Vince...
  • giuseppe gianpaolo casarini il 04/09/2015 09:23
    Un bel poetar caro Poeta

    ggc

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0