accedi   |   crea nuovo account

Marzamemi

Il suono colorito delle bancarelle che costeggiano il molo.
In lontananza un isola con una casa in mezzo.

I prodotti tipici. Garibaldi.
La vita dei pescatori, così semplice.

Farei a meno del mio quaderno per scrivere
pur di starmene tutta la vita qui.

E tu che mi osservi da lontano.
Pari finta tanta è la tua bellezza.

La rete sale su con un pescato mica da poco.

La trattoria dove abbiamo cenato quella sera riecheggia
di musica buona.

Stai con me adesso, perdiamoci come due fanciulli
che non conoscono la strada.

è bello qui, sai. è bello qui.

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 06/09/2015 12:49
    un piccolo porto.. una vita semplice.. un paesaggio d'incanto... se non fossi di passaggio.. in questa vita.. mi fermerei qui.. per sempre.. lascerei il mio scrivere ... la mia ricerca.. vivrei la Tua bellezza.. il nostro essere fanciulli. e sarebbe facile perdere la strada.. perché è bello qui.. ci sentiremo come a casa.. la tentazione e forte.. poi appare la figura di Garibaldi.. e mi fa capire che non sarei felice.. non sarei capace di essere libero.. finché ci sarebbero persone che soffrono. che non sono libere.
  • Rocco Michele LETTINI il 06/09/2015 12:35
    Hai decantato un luogo incantevole - Marzameni, una frazione marinara del Comune di Pachino, nel Siracusano - in adorabili versi... Bella visitarla e... grandiosa viverla. Il mio saluto.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0