accedi   |   crea nuovo account

Dodici più dodici. Ricordando mia madre

C'era un canto
che a te piaceva tanto
dodici versi in tutto
e una preghiera
d'una sola parola:
"Custodiscimi".
Tu dicevi ch'era poesia
essenzialità pura
e a quelle note l'Alma tua
trovava il dolce conforto.
Ora è Dio a tenerti tutta per Sé
e a custodirti il volto di baci.



"Ho detto a Dio senza di te
alcun bene non ho,
custodiscimi magnifica è la mia eredità,
benedetto sei tu sempre sei con me.
Custodiscimi, mia forza sei tu,
custodiscimi mia gioia Gesù!
Custodiscimi, mia forza sei tu,
custodiscimi mia gioia Gesù!
Ti pongo sempre innanzi a me,
al sicuro sarò mai vacillerò.
Via, Verità e Vita sei,
mio Dio credo che tu mi guiderai".

 

3
0 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 13/09/2015 08:00
    Un intenso ricordo che diventa preghiera.
  • Anonimo il 11/09/2015 20:04
    Questa preghiera unisce il figlio alla memoria della madre in quei dodici versi di vera fede. Sei ammirevole.
  • Domiziana Gigliotti il 11/09/2015 15:08
    Una preghiera che unisce terra e cielo. Condivisa. Sereno pomeriggio.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/09/2015 08:45
    Custodiscimi... insieme ai 24 anziani.. che tradussero le parole.. in opere di Dio... bravo Fabio..
  • Rocco Michele LETTINI il 11/09/2015 08:10
    Una dedica adorabile... pensando divinamente. Il mio elogio Fabio. Lieta giornata.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0