accedi   |   crea nuovo account

Quanti sciacalli e nessun si tiri fuori!

Quanti sciacalli si ergon oggi
a i moralisti far alta la voce
da palchi pulpiti libri giornali
che sol oggi vedono tragedie:
miseri laceri nel lor cammin
dolente e morti, un imman dolore,
chi mai levò allor la voce forte
altri inver uccisi miseri dolenti
o pon oggi a lor pietosa mano
offese a lenir di lor povere carni
o memoria dar con lume e con preghiera?
Che vuoi armeno fui curdo coreano
tibetano bosniaco di fede mussulmano
cristiano in India e nel Sudan sahariano
giallo cambogiano e di etnia nera poco
nota ma di me parlar lo sai non fa notizia
pagina bianca vuota vuoto il balcone tace.
Dirà qualcun e già lo sento: tempo passato
acqua che non macina qual che sia il color
del burattin mugniaio al suo mulino elettorale

 

0
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/09/2015 11:16
    Non dar retta a frivolous b., falso nome, e..., per me è perfetta.
  • frivolous b. il 16/09/2015 09:20
    Eri partito bene... poi ritmo veloce, troppe parole... un po' di confusione!
  • Rocco Michele LETTINI il 11/09/2015 16:34
    Sublime... Vero... A tratti ironico... Maestria e diligenza lo caratterizzano. Il mio sereno weekend Giuseppe.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0