PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'Abisso ( immagina una mano )

Immagina una mano di luce
che esca dalla bocca del Tuo stomaco
e
iniziasse a scrivere al posto tuo

parlerebbe di te
di tutte le tue paure più profonde dei tuoi sogni più eterei dei tuoi implacabili desideri dei tuoi più celati tormentosi tormenti

di cose che vuoi nascondere anche a te stesso
di fatti che non vuoi ammettere

di pensieri osceni che ti passano per la mente facendoti arrossire

bugie e tradimenti
compiuti ed incompiuti

a cose sublimi che ti danzano inascoltate nell'anima

Ecco potresti dire
con rammarico e gioia

ho iniziato a conoscere l'immensità del mio abisso latente

dovrò essere
più clemente con gli altri e molto meno con me

fragile e incerto
è
l'equilibrio

non tutti possono controllarlo

nel bene e nel male è di una forza e di una potenza immane

****

Come in ultima mente

... ultimamente... immagino spesso... una mano di luce... che mi aiuti nel fare... e nel pensare le cose. ..

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/09/2015 17:02
    Una chiusa dalla quale si evince tutta la tua purezza nel sentimentale scorrere... Lieta serata Vince'.
  • Don Pompeo Mongiello il 16/09/2015 16:54
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua eccezionale davvero!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0