accedi   |   crea nuovo account

La vittoria di Pirro

Amore mio smarrito
quando giunse la marea
e ci sommerse
non mi fidai del mare
e guadagnai la riva
come Pirro ad Eraclea
contavo i morti
sulla rena conquistata
sul sangue mio versato
sui domani ormai perduti

ti uccisi
ma non vinsi
se non su me
prigioniera di quell'onda
che ancora sa di sale
e brucia sempre dentro.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/09/2015 09:57
    Al senso di piacere per la vittoria si associa il senso di colpa che brucia dentro... ma poi è una disfatta. Versi di chi è colto e si esprime con lucore poetico.
  • ciro giordano il 22/09/2015 21:47
    l'incontro del mito nella nostra vita dimostra che è sempre vivo ed eterno, e questo è bello... se poi la poesia è anche intensa come questa allora... molto piaciuta cara eos
  • Vincenzo Capitanucci il 22/09/2015 11:00
    Ti uccisi.. ma non vinsi.. ed il sale.. brucia sempre dentro..

1 commenti:

  • anna marinelli il 22/09/2015 20:23
    Con un testo sorprendentemente incisivo ti fai rileggere dai tuoi estimatori... e tra questi ci sono io.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0