PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Zibaldone 6 ( Il risveglio )

La casa in un cielo di stelle

... tremula di stelle è la nostra casa... quando viene accarezzata da luminosi campi di santoreggia...

... diventa un suono... il sosia di un cerino acceso nella notte...

****

Il serpente dell'ente (Kundalini)

Dopo essersi nutrito
del frutto che rende simili a Dio

dea di una idea

l'essere umano uscì dall'eden della purezza animale ed entrò nell'immenso parco dell'ente dove incontrò seduta su una panchina coscienziosa l'essere del bene e del male

Il serpente ligio di aver compiuto il suo ingrato e castigabile dovere si arrotolò tra le infinite radici dell'albero

dove anche Dio tra una vertebra ed una tenebra riposa

****

Il risveglio (Vieni)

Come risvegliare il senso degli occhi
a
qualcuno che dorme
su un solo fianco

se non con voce e tatto

chiamandolo per nome
e
appoggiando con affettuosa tenerezza una mano sulla sua spalla

Amore svegliati
è
quasi l'alba

anche se siamo ad un passo da ottobre

e
l'aria del bosco profuma di funghi e i ricci dei castagni nell'aprirsi imbruniscono e cadono a terra

dentro di noi i ciliegi sono già in fiore

 

0
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 30/09/2015 11:36
    vedo tanta ricercatezza in quello che scrivi e onestamente apprezzandolo ti invidio, tutte belle ma l'ultima mi ha davvero stupito.
  • Don Pompeo Mongiello il 30/09/2015 11:22
    Uno stile originale che ti distingue sempre. Bravo!
  • Rocco Michele LETTINI il 30/09/2015 06:56
    UN RICERCAR PARADISO... L'ORO LUMINOSO DEGLI SPAZI CELESTI... IN UN SOTTINTESO STRAORDINARIO...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0