accedi   |   crea nuovo account

Nostalgie

Non e' più il tempo
della nostra terra.
Indossavo i miei sogni
migliori
per correre sulle sue strade.
Nubi
galoppavano contro il sole
e piogge di parole
coprivano le nostre ore.
Mani nere e dolci
offrivano i gelsomini
dischiusi tra le dita
morbide della sera.
Il profumo
adagiato nel silenzio pigro
della mia memoria
cerca il suo tempo,
ancora,
tra sabbie bianche,
orizzonti di stelle
e fughe di pensieri.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 27/10/2007 14:49
    bella e delicata questa nostalgia che conserva i colori e il profumo nonostante tutto
  • laura cuppone il 14/10/2007 19:24
    la nostalgia della propria terra, delle proprie origini...
    profumi, sapori e natura... fanno da quadro e da cornice insieme...
    per una poesia piena di sensazioni profonde...
    ciao l

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0