accedi   |   crea nuovo account

Trincea

Quando il buio ti assale,
in quei momenti così
ti nascondi e dai tuoi nascondigli
penetri in nuovi mondi
sempre più dentro,
in profondità,
per sentire la libidine
di vera libertà.

È una battaglia,
è una guerra anche questa
perché tu sei un combattente
e allora combatti,
senza veli,
con i denti,
con la lingua,
conquista il tuo campo di battaglia
e non aver paura dell'ambiguità,
della promiscuità,
che bombardano il tuo cielo
di certezze precotte.

Ogni buco in caso di necessità diventa trincea:
ti accoglie, ti scalda, ti protegge,
ti sprofonda dentro
nella tua splendente oscurità.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 03/10/2015 06:35
    Bellissima.. rifugiarsi nel tepore di un buco.. e lasciarsi andare e combattere.. in un buco che può essere trincea.. di splendenti oscurità ...
  • silvia leuzzi il 02/10/2015 16:50
    Questa poesia tua è davvero bella. Il verso è ispessito dalle continue anafore e rime baciate che sembrano darle un ritmo cardiaco. C'è il cuore che pulsa e la vena di sangue poetico che spruzza emozioni e che si apre nella parola piena, accogliente, graffiante, vitale e reale. Molto molto bella Fri complimenti a zia.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0