accedi   |   crea nuovo account

Guerra 2

Guerra torazina di coscienze efedrina eroina cocaina
Ashish maldicenze varie hai sottratto alla vita le calendule della
Tua devastazione oh imperatrice di scandali
Quanta vita sgretolata nei sobborghi di una Africa seminuda
Israele Palestina Iraq Somalia e tutta l'Italia devastata da te grande
Di un nazismo socialista comunista e folle
Oggi so come si fa le strade di bambini privati rotti claudicanti fieri
Sorridenti giocando piangendo ansando piedi sporchi polvere e distruzioni
In braccio a madri deluse e spventate violate da un'insensatezza che non conosce pari
So come si fa perché conosco l'uomo è li che nasce la vera guerra nel suo cuore
Burattini capovolti come spaventapasseri anticristici con in braccia un fucile
Per partire nell'esercito bisogna avere una certa dose d'incoscienza
E per essere capi di stato una forte cattiveria
Oggi l'Isis è il nemico e allora bombardiamo tutto ciò che ci viene davanti tanto il prezzo è
La Morte La Morte La Morte
Guerra che hai ridotto a camposanto ogni centimetro di vita
Camposanto americano camposanto iracheno camposanto italiano camposanto africano
E l'omaggio ai caduti è solo una farsa per pulirti la coscienza oh grande Nazione
Angeli caustici con ali spezzate prigionieri semi-rotti semi automatiche spianate bum bim bam bem
Il firmamento che trema a ogni movimento terroristico uomini contro uomini
Porci vacche pantere elefanti Noè e Dio ridotto a spettatore melanconico
Le crociate erano in suo nome croci di legno di ferro d'argilla di carne
Bush Napolitano Mattarella Renzi Netanyahu Obama voglio sentirti lontana
La paura cresce sudori sugli zigomi a ogni campana liberata per i bombardamenti
Din don dan din don dan la passione di Giovanna d'Arco la prosa di Bukowski la commedia di Dante
Anni di civilizzazione civiltà ridotte allo sbando il vecchio e il nuovo testamento
Non voglio pensare alla guerra non adesso siamo giovani e vivi tutta una vita davanti
E i bambini coi fucili in mano sparano nei laghi ogni passo una mina Ahi Celine ci parla del conflitto
Ce ne parla forse come nessun altro al mondo abbiamo bisogno di questo
Di parole di immagini di qualcosa per non dimenticare
Guerra sei bella quando te ne vai

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 08/10/2015 10:01
    Le uniche guerre vinte.. son quelle che non abbiamo fatte.. tutte le altre anche se le abbiamo vinte sono state perse.. i bambini coi fucili in mano sparano nei lager dove sono stati rinchiusi.. le crociate erano soldi.. e lotte di interessi.. null'altro.. in questo mondo dove è dio il soldo... soldati..
  • Rocco Michele LETTINI il 08/10/2015 08:53
    Come la prima parte... un'alta considerazione nel rigo di chiusa. Il mio encomio a ***** Ferdinando.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0