username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Falsità

Hai parlato
Spalle al muro, le tue
Umanità vigliacca
Non riesci a ferire con le gesta,
non hai saggezza
Con una parola scaltra... ti vuoi salvare
Sei ridicola ma questo mi fa pena
Ho l'amore nel sangue e so cosa vuol dire
un cuore che... Piange
Le tue pugnalate sferrate sulla schiena
non fanno male
È debole,
il tuo brillio, figlio del fango di cui mi sporchi...
Il fango si lava e sotto c'è un corpo,
Liscio e profumato
Quella luce che fende il tuo vuoto, è debole
Ha poco da nascondere
È nuda e malata
Cammina sulle mie orme
Mi oscura e brilla... brilla disperata
< Ma il buio rinfresca i colori >
Falena impazzita

 

l'autore Sabrina C. P. ha riportato queste note sull'opera

Ringraziando la grande Alda Merini a cui ho rubato il penultimo verso e che ho doverosamente messo fra virgolette


2
2 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/10/2015 13:23
    Ci vorrebbero mattoni di fango duro ed essiccato al sole della violenza.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/10/2015 10:54
    Un vissuto che chiede giustizia, in un decanto doverosamente costrutto, per quanti quotidianamente fanno incetta di prede... rubando loro amore, innocenza, buona fede... Cotanta osservazione nel verso di chiusa... Coraggio Sabrina...
  • Vincenzo Capitanucci il 10/10/2015 10:14
    Il fango si lava e sotto c'è un corpo,
    Liscio e profumato...

    intensa e molto vissuta.. Sabrina..
  • roberto caterina il 10/10/2015 10:13
    Concordo con quello che dice Chira, per il resto difficilmente un'anima poetica potrebbe non essere devastata...
  • ivano51 il 10/10/2015 08:28
    E'perfetta, mi ci rivedo in tutto, mi sento descritto e denudato nell'anima, io sono così. Non che lo sia sempre stato, ricordo momenti d'amore e di impossibilità nel credere ad un mio tradimento, ma poi...è successo una volta, e poi un'altra, e poi tante da non riuscire a contarle. Adesso ogni tanto me la andrò a leggere,è proprio bella. Io non sono un letterato, ma nella penultima riga volevi forse scrivere "rinfresca"e non risfresca?
    In ogni caso i miei complimenti, anchese credo che una cosa così ben descritta venga da qualcosa di vissuto, e questo mi spiace per te, e ti auguro di buttarti tutto alle spalle, sempre che non lo abbia già fatto

2 commenti:

  • Sabrina C. P. il 10/10/2015 17:41
    Ringraziando la grande Alda Merini a cui ho rubato il penultimo verso e che ho doverosamente messo fra virgolette
  • Chira il 10/10/2015 08:32
    Sabrina cara, ce ne sono di questi uomini... spesso sono falsi e bugiardi rinnegando rapporti d'amore. Lasciamoli parlare da soli:il cuore di chi ama non viene scalfito da nulla. Si sentono sofferenza e delusione ma... il buio rinfresca i colori! Un saluto.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0