accedi   |   crea nuovo account

Sono senza età già prima che Abramo fosse io sono e ho Alda nel cuore

Anima
e cuore lo sanno

già
eravamo prima di nascere
è
lo saremo ancora di più dopo morti

quello che conteggiamo a volte con una certa apprensione sono solo i nostri giorni terrestri

ma tenetevelo per voi
non ditelo a nessuno

porta male

rischierete di essere derisi e ingiuriati
flagellati e appesi come un crocefisso sulla parete di un lugubre manicomio

Lui ve l'ha detto
perché vi voleva un gran bene

Lei lo ha cantato perché era un usignolo rinchiuso in una gabbia di vetro

in quanto a me non so neanche se realmente esisto o se sono solo il sogno di un uomo

 

4
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 12/10/2015 10:55
    Un serto tutto tuo per questa tua bellissima!
  • Rocco Michele LETTINI il 12/10/2015 06:24
    Espressivo verseggio... hai toccato la reltà sofferente, che in tanti se ne infischiano... Sempre un animo nobile, Vincenzo.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0