accedi   |   crea nuovo account

Pertini

Lassù fra le montagne,
quatti quatti li partigiani
s'aggiravano,
fra essi Uno,
un po' più di pulizia fece,
e poi come Primo Cittadino
lucidò tutto lo stivale,
da far a tutti noi
ne lo globo un grande onor.

 

3
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/10/2015 12:43
    Sublime decanto... Una dedica meravigliosa per il nostro amato ed indimenticato Sandro... Il mio elogio Don...
  • Vincenzo Capitanucci il 22/10/2015 09:21
    una bella dedica Don...
  • Glauco Ballantini il 22/10/2015 08:05
    Il presidente fuori dai palazzi. Resistente e minuto.

2 commenti:

  • Ellebi il 22/10/2015 02:31
    Ottimo Don, cambiò anche, di fatto, l'istituzione presidenziale com'essa è prevista dalla costituzione, fu il primo infatti assai presenzialista e loquace sul dibattito politico. Dopo di lui, i suoi successori si presero poteri, complici anche i mutati tempi storici, impensati ai padri costituenti, tanto che ormai la repubblica parlamentare italiana, somiglia a un repubblica semipresidenziale alla francese, senza però che il presidente sia eletto direttamente dal popolo e senza il supporto di una costituzione ad hoc. Pare sia l'anomalia italiana, fin'ora, incorretta e incorreggibile. Pertini fu comunque un presidente popolare e positivo. Un saluto
  • Emiliano Francesconi il 21/10/2015 23:52
    Lode ad un grandissimo presidente, unico ed indimenticabile!!! Lode a te a don!! Un salutone

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0