accedi   |   crea nuovo account

Azzuffo... di lingue (Aforisma celebre e haiku)

La lingua è una belva che, se una volta si scioglie, è poi difficilissimo che si possa rimettere in catene.
(Baltasar Gracián y Morales)

<=>

Aspro parlare,
porta efferato scontro.
Lingua di troppo?

 

4
1 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 12/11/2015 18:42
    In tema di lingue lunghe un coreografico taci di Sgarbi... agliottate 'a lengua e cerc 'e ntàffucà (ingoiati la lingua e cerca di non affogarti)!
  • Anonimo il 04/11/2015 17:09
    Poche persone possono permettersi di usare la lingua facendo il male pensato perché, già dentro se stessi, possiedono questa belva indomita, così giustamente definita da Baltasar Gracián y Morales. Ahimè, purtroppo, chi ha l'anima cattiva ha lo scontro facile. Riflessione condivisa appieno!
  • silvia leuzzi il 30/10/2015 18:39
    parco nel verbo, raggiungi l'intelletto e lo buchi di saggezza. Un sorriso e un saluto dolce Rocco
  • roberto caterina il 30/10/2015 13:06
    Anche io mi unisco alle considerazioni di Vincenzo... simpatico l'haiku...
  • Don Pompeo Mongiello il 30/10/2015 12:21
    Mi unisco al Capitanucci senya aggiungere altro.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/10/2015 11:09
    bisogna tenerla al guinzaglio.. ma una volta imbrigliata cucinata a dovere.. è uno dei piatti più prelibata .. mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm
  • Glauco Ballantini il 30/10/2015 09:57
    "Voce dal sen fuggita, più richiamar non vale non si trattien lo strale quando dall'arco uscì"... Pensarci bene, prima.

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 30/10/2015 15:28
    DA FACEBOOK:


    Stel Samo
    30 ottobre alle ore 12:09

    Spesso è proprio così! Fintanto che ci si riesce a controllare... bene! Ma ci sono dei momenti, in cui una volta che si parte... le parole escono incontrollate, come un fiume in piena. A quel punto, lo scontro diventa inevitabile e sorge spontanea una domanda: se la lingua, fosse stata tenuta a freno, lo scontro, non si sarebbe forse potuto evitare? Tuttavia penso, che non si possa sempre reprimere! Come sempre, con pochi incisivi versi, hai reso chiara l'idea di quello che è un comportamento, sempre più diffuso. Grazie e buona giornata a te!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0