accedi   |   crea nuovo account

Alda Merini non era pazza

I poeti hanno bisogno di parole.

Da parole ai poeti
e ti sentirai meno inutile.

Questo è un circo
la vita e le cose
un fottuto e maledettissimo circo.

Scopriti poeta
mentre il cammello muore azzoppato
dalle sue ingombranti gobbe
mentre la lista della spesa
è tanta e i soldi troppo pochi
mentre ti guardo sottecchi
e gioco al gioco dell'Amore.

Poeta

io

o forse tu

senza volere nulla in cambio dalla poesia
se non musica leggera e ritmo battente.

Alda Merini non era pazza
ma semplicemente collegata
alla dinamo di Dio.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/11/2015 09:42
    Un gradevole omaggio a la nostra Alda Merini... la nostra sorella poetessa collegata alla dinamo di Dio. Mirabili versi Ferdinando.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/11/2015 06:46
    Togli ad un poeta l'uso parola.. e lo vedrai velocemente impazzire...

1 commenti:

  • anna marinelli il 05/11/2015 20:49
    Togli al poeta le parole dell'anima e lo vedrai morire lentamente... pur continuando a respirare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0