accedi   |   crea nuovo account

Potrebbe la notte

La notte

quando non deve supportare pesanti strutture pensanti
e
sorreggere un corpo in piedi

l'anima
è
libera

potrebbe spaziare
e
lanciarsi in mille avventure galanti di cielo

invece
ama sdraiarsi accanto al mio cuore baciandomi con sorgenti di luce

è
cosi che mi sveglio

all'improvviso
da un baule di sogni

credendoti giunta in alba a rischiarare e ad estrarmi dalle oscurità del mio viso

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Glauco Ballantini il 09/11/2015 08:45
    Placida notte, e verecondo raggio
    Della cadente luna; e tu che spunti
    Fra la tacita selva in su la rupe,
    Nunzio del giorno.(...)
    Poi torna il giorno, per Saffo come per tutti...
  • Rocco Michele LETTINI il 09/11/2015 07:41
    MERAVIGLIOSA SEQUELA PORTATRICE D'UN FASCINO INCONSUETO.

1 commenti:

  • Marysol il 10/11/2015 00:23
    La leggerezza del sogno svanisce al risveglio.
    E ci rassicura aver accanto chi ci ama.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0