accedi   |   crea nuovo account

Il mio laudar

Laudato si', mi' Signore, pe' fra juornu
che lo sipario cala
e a sora luna la nocte cede,
laudato si', mi' Signore,
che la via appicci
co' le sore stelle
a lo viandante in cerca
de lo su'sicuro approdo,
laudato si' mi' Signore,
che sora morte m'à circato
e truvannumi m'à lassatu,
e a te sta lode
dedicar puoto.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 12/11/2015 07:28
    Una lode meravigliosa... piacevole nel suo stile poetico.

1 commenti:

  • Ellebi il 12/11/2015 01:14
    È ottima Don, e ben facciamo a lodare il Signore nostro per quello che ci dona, tantopiù se sorella morte è passata oltre dopo averci fatto visita. Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0