PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mia missione

Sotto le bombe muore questa parte di me
che si dimentica da sempre il paradiso

Veniamo tutti da là
da quell'oceano amniotico
che separa il brutto dal sublime

Figli di un unico Dio che ci ha dato
in mano la possibilità di scegliere

Il paradiso perduto è una missione
da portare a compimento

Queste bombe mi dividono all'interno

Come un cancro divorano di me
ogni particella microscopica

Ma vedo luci velate che si slanciano
nell'atmosfera della notte

Così ubriaco di sonno
mi metto a scrivere poesie
per scuotere qualcosa di nascosto

Vedo Dio
o meglio lo sento sussurrare
parole tutte da interpretare

La mia missione mi obbliga a restare sveglio

Nessuna notte oramai può
bombardare
quest'anima turbolenta.

 

3
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 13/11/2015 08:30
    Così ubriaco di sonno
    mi metto a scrivere poesie
    per scuotere qualcosa di nascosto... ecco l'azione del Poeta..
  • vincent corbo il 13/11/2015 06:47
    Questa poesia mette i brividi, cercare e cercare in una terra di confine, soli ma risoluti o anche speranzosi. C'è speranza?
  • Rocco Michele LETTINI il 13/11/2015 06:32
    UN ACUTO ET... ESPRESSIVO VERSEGGIO OCULATAMENTE FORGIATO.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0