username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Parigi, non è un addio

Come se puote
ad un violoncello
strimpellare,
ad un pallone
un calcio dare,
quando su l'agghiacciante
terreno fratelli inermi
giacciono senza colpa,
eppure un addio non è,
il giorno del Giudizio
vicino è.

 

3
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 16/11/2015 05:37
    abbiamo creato un mondo mostruoso... mi piace quel violoncello.. per indicare la discoteca.. e il pallone lo stadio.. luoghi della strage.. eppure sappiamo tutti che non è un addio... ma un arrivederci.. inteso in tutti i sensi..
  • silvia leuzzi il 14/11/2015 22:44
    Se si semina vento si raccoglie tempesta, caro amico Pompeo. L'Occidente ha perseguito pessime politiche estere, preso dalla voracità non si è accorto quale mostruosità si stava creando e l'ha sottovalutata, lasciando che il mostro Isis crescesse a dismisura. Si salvi chi può
  • Rocco Michele LETTINI il 14/11/2015 14:11
    IL GIORNO DEL GIUDIZIO SARA' PURE VICINO... MA NON SI SAPRA' MAI... MISTERIOSO COME TUTTO IL NOSTRO PERCORSO VITALE. ELOGIABILE DON.

1 commenti:

  • augusto villa il 21/11/2015 21:20
    Spero che i kamikaze abbiano veramente le cento vergini promesse quando si presenteranno al cospetto del loro Dio... Cento scorfani!!!... Una più brutta dell'altra!...(tipo figlia di Fantozzi e anche più brutte)
    ... Eppoi un divino calcio in culo che li mandi in una suite a 5 stelle all'albergo INFERNO.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0