accedi   |   crea nuovo account

13 Novembre 2015 - Parigi nel dolore

E fu delirio
in quella notte
di lampioni spensierati
di vita umana...
Furono furiosamente spenti
da irriguardosi profeti
di morte che lanciarono inneggianti gridi
a un Dio che non vide,
o che non riconobbe
uomini del male
appropriarsi dei respiri...
E la città tutta
fu sorpresa dall'odio incivile,
fu rumore di paura,
fu stupore di terrore,
fu sangue scorrente
su corpi incolpevoli...
restò incompresa ai suoni
preparati dalla gioia vitale,
trovandosi invece a colmare
di risuoni dolenti,
pavimenti macchiati solo
di pianto morente innocente.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/11/2015 09:50
    Pianto innocente... in una sentita e profonda poesia.

3 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 20/11/2015 04:44
    Versi che meriterebbero di essere incisi sulla pietra tombale del terrore. Ciò accadrà quando il passato remoto, qui ripetutamente usato, diventerà una realtà. Per ora è un sogno: il presente impera, purtroppo.
  • giuseppe gianpaolo casarini il 16/11/2015 14:12
    Commossa descrizione poetica dell'orrendo eccidio.
    brava
    ggc
  • Anonimo il 16/11/2015 09:59
    L'autrice ha reso in maniera commovente e tangibile il dolore di tutti dinanzi all'orribile strage di Parigi. È auspicabile sperare nel raggiungimento di una pace autentica, senza lo scotto di una guerra terribile. Complimenti sinceri all'autrice. Lirica molto apprezzata nel contenuto emblematico!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0