PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gitano apotropaico

Vorrei essere un gitano apotropaico
vivendo mezza vita da sognatore
aprire il mio occhio visionico
a mille barche che raggiungono la riva
invece di dover vivere rinchiuso
dentro quattro mura che puzzano di morte.

Quante colorate stelle potrei raggiungere
in quel caso, oh dolce e sostenuta aurora
cerco in te di non dimenticare mai
come si fa a sognare.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 23/11/2015 11:13
    bellissima Ferdinando.. già letta.. mi pare che questa sia una versione più corta e rielaborata.. mi piace immensamente quelle mille barche dall'occhio visionico che raggiungono una riva ancora più gitana di loro..
  • Rocco Michele LETTINI il 23/11/2015 07:38
    Indicativi... quanto superlativi versi. Lieta settimana.

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 22/11/2015 19:30
    il male interiore occorre buona volontà personale x esorcizzarlo, bella poesia
  • Ferdinando il 22/11/2015 14:09
    ringrazio per la segnalazione a Roberto Caterina.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0