accedi   |   crea nuovo account

Ricordi

La vista ritorna dove nacquero le Dee
La voce dona loro agilità
E splendida oppressione.
Grigie piume seguono l'affetto perso
Tra le onde del lago ma
Rinnovano i respiri nebbiosi quasi un
Andare, un lento incedere dove
Accordi
Avvicinano la
Maggior dolcezza delle ali
Immagini gradite che danno oblio alla
Più tenace memoria e al più giusto amore

Sogni avuti di incontri colmano la fragile
Coppa di un abbraccio dove il Lontano è nostro.

 

3
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 23/11/2015 11:20
    Un plauso per questa tua veramente eccezionale!
  • Vincenzo Capitanucci il 23/11/2015 11:08
    Splendida oppressione.. dolcezza d'ali.. ed immagini ingrandite da una l'ente... . coppa di un abbraccio dove il Lontano è nostro... e la vista ritorna.. or.. come del cor.. ricordi..
  • Rocco Michele LETTINI il 23/11/2015 09:19
    SCUSAMI ROBERTO PER AVERTI DATO ALTRO NOME...

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 23/11/2015 09:06
    "Immagini gradite che danno oblio alla
    Più tenace memoria e al più giusto amore"...
    grandioso et espressivo Ferdinando...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0