accedi   |   crea nuovo account

Il gioco del go ed il mito

"Le lampade ad olio
cullate dalle onde
diventano lampare
di un mare d'inconsci"

Avere
olio
significa

ho l'io in pugno
e lo
faccio
sdrucciolare sul palmo danzante della mia mano aperta

Appoggiando
il gomito

il muro restio del pensiero

prima o poi si sfonda

ed il gioco
entrando nel vivo degli opposti

cattura il mito

Tra Orione
il cacciatore
e
Cassiopea
la superba regina

le poesie
come brave bambine

attraversano il buio della mente tenendo per mano striscioline di fogli bianchi

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/11/2015 12:54
    Il Vate si esprime in metafore straordinariamente forgiate...
  • Don Pompeo Mongiello il 23/11/2015 11:18
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua straordinaria davvero!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0