accedi   |   crea nuovo account

Morir d'amor

Passione mia fascinosa,
dal sorriso seducente
dalla voce melodiosa.
Mirarti riempie di gioia.

Eccomi, guanciale notturno
affabile pigiama avvolgente
soffice sensual velare.
Tu: sogno mio solenne.

Vigorosa la brama d'amarti
stringerti meco, sessualità unita,
infocatamente sommersi
di baci e carezze ovunque.

Assaporar sublime gioie d'amor
estasiarsi nel sensuale amplesso.
Udir vibrar di passione ardenti membra
avvolte inscindibili in tutt'uno.

Nello smarrimento dimenticar tutto
far nostro l'amor insito.
Se veràce non fosse, il fato avverso divide
è invano continuare soffrir e alitar.

Passione ti miro in tardo, evo fors'anche no.
Credo, se voglio esistere, inebriarmi di felicità.
Amor lontano se giammai così non fosse
che senso avrebbe la vita mia: l'oblio è risoluto.

Disperato amor attendo con ansia
mirar gl'occhi tuoi disperdersi nei miei.
Uniti nella carne abbondar di baci e carezze
isolata munificènza che refola in me.

Angelo, se distratta sei ad infiammar il cuor mio
il freddo glaciale cingerà insicure membra
il sangue impetuoso mai più fluirà esaltato.
Amor splendente se tutto inibisce: eterno oblio sia.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • alessandro mandelli il 26/11/2015 08:43
    a tutti gli innamorati perduti, il cui amore appassionato, vero, sanguigno, non è corrisposto, e sono senza speranza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0