accedi   |   crea nuovo account

Diciamo così, per esempio

Quando tuona
fa più paura la notte,
quando nella movida caotica
il tuono rimbomba più forte...
rimbomba il tuono
tra la musica sparata forte in un concerto...
tra i piatti in un ristorante
tra il tifo nello stadio,
ma il tuono non è un tuono,
e non c'è nessuna pioggia;
solo lacrime,
solo tristezza,
solo sgomento...
Quando tuona
nel silenzio delle quattro mura
tutto trema
nel silenzio di un dolce sognare
di un bambino
che abbraccia il suo orsacchiotto di pezza...
tutto trema,
ma non c'è nessun terremoto,
sono bombe di vendetta,
ma quale vendetta?
ma,
di cosa si sta parlando?
Le persone si fermano
il mondo si ferma
mettono nella loro coscienza
la bandiera di una nazione
tutti si stringono
si schierano...
SI SCHIERANO...
prendono la loro posizione
come se qualcuno glielo avesse chiesto,
loro prendono e si schierano...
è giusto dicono,
"Pace"... "basta, chiudiamo le frontiere" dicono...
sciacallaggio dialettico a destra e a manca,
tutti prendono la loro posizione,
... la loro posizione...
Ma che posizione hanno le vittime?
Che posizione hanno i morti?
Morti di serie A... morti di serie B?
Ed è li che mi sono fermato anche io
che qualcosa non ho ben capito.
Vogliono la pace,
e la chiusura delle frontiere
la pace e la chiusura delle frontiere

12

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0