username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mondo Capovolto

Mondo Capovolto

Quel di cui vi vorrei parlare
e' un mondo un po' speciale,
dove si vive a letto
ma credetemi
non è un gran diletto.

MONDO CAPOVOLTO
questo è il suo nome.

Non lo governa il fare
ma il subire.
Per le altrui necessita'
o per disprezzo
si ha l'accesso.

Li' il corpo saluta la mente,
meglio se incosciente
e se in passato avrai avuto tanto
piu' veloce il disincanto.

Per amore o per dovere
ogni tanto qualcun dira'
"Come va?'"
Ai pensieri
le parole non sapran seguire
e solo gli occhi potran dire.

Ma quel tronco senza testa,
imbeccato e ripulito,
di lasciare la gran festa
ne sara' indispettito,
e il tempo, suo alleato,
in un lungo divenire
ha mutato il dipartire.

Le rime sono facili
l'argomento serio
ed ora esprimo un desiderio:

che la sorte o chi per essa
non m'imponga l'ospizio
come final supplizio

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: