accedi   |   crea nuovo account

Inferno e Paradiso nei libretti d'amore

Scacciare i demoni è compito
di maschere ben intagliate
che respirano neve
e saggezza.

Tra parole incomprensibili
vicino a una stube
ciò che è ordinario
sembra un esorcismo
e l'amore
se esiste
è nei pezzetti di ghiaccio
scrollati di dosso che
resistono a lungo fra i capelli biondi
e ondulati

ma

poche tracce rimangono
delle anime veloci delle volpi
mentre lenta è l'acqua che nutre
gli alberi del paradiso...

 

3
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 25/11/2015 10:12
    dalla velocità del pensiero (forse qui intesa come furbizia) .. alla lentezza della realizzazione.. mi fa enormemente piacere ritrovare l'acqua del Tao. nella Tua poesia Roberto..
  • Rocco Michele LETTINI il 25/11/2015 08:50
    METAFORICAMENTE ECCELSA... L'OSSERVAZIONE IN CHIUSA PARLA DA SE'... IL MIO ELOGIO E IL MIO BUONGIORNO ROBERTO.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0