accedi   |   crea nuovo account

La mia compagna non è religiosa

Nel loro insieme
le amo tutte

come spose del vento

ma abbracciarne una
significa
creare un voi ed un noi

con il forte rischio di perdersi nel velo del Tutto

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 06/12/2015 01:00
    Vincenzino caro le tue liriche così criptiche dove le parole giocano a travestirsi, dove anche la stesura dei versi scombina la metrica e cattura lo sguardo, che non conta più sillabe, non ricorda più regole e si lascia andare a questo tu, a questa donna, a questa Musa dove si crea " un voi ed un noi ". Sai amico, in questo periodo sto leggendo a fondo Quasimodo, e trovo questa tua poesia molto in sintonia con la poetica quasimodiana di quel tu che si rivolge alla Poesia, come una donna, come un essere desiderato e odiato, ma eternamente cercato e sublimato. La Poesia che ora è Laura, Beatrice e poi diventerà una Silvia e quand'anche semplice e scarna Parola, nuda e abbandonata sulla neve, come quella di Celan. Vedi bene, amico mio, come tutto il nostro dire rientri magicamente in quel cerchio stregato della Poesia e questa è la ragione della vita mia e pure tua. Un abbraccio e buona domenica caro Vincenzo
  • Don Pompeo Mongiello il 05/12/2015 17:55
    Mi associo a Marysol e ti dico bravo!

1 commenti:

  • Marysol il 05/12/2015 09:47
    Non ti perderai, se è amore vero...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0