PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lanterne

Dovesse il tuo oro
Non essere della migliore qualità
Cercheresti ancora un mutamento
Ai tuoi sogni?

Si è un po' attenuata la luce
dei lunghi giorni
il loro tepore
i sentimenti
segreti
ma
è rimasto
chiuso nei nitidi
cristalli delle lanterne
il brillare delle fiamme. Hanno
la forma di cigni o rose o corpi

che danzano. Questi sono i nostri
desideri tanto ricchi da prestare
argento alla luna e guidano i
passi della tua celeste
bellezza.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 14/12/2015 13:07
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua bellissima!
  • Vincenzo Capitanucci il 06/12/2015 09:34
    Quel là .. brillante di una lanterna.. a rischiarare passi e ori.. di una luna sorniona.. Bellissima... Lanterna.. mi fa sempre pensare a Diogene.. che cercava un uomo dalla celeste bellezza... danzante..

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 06/12/2015 09:51
    la condivido Roberto.. per quella nostra disponibilità al mutamento.. verso un oro di miglior qualità .. e quindi ricerca di una eterna nudità ..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0