accedi   |   crea nuovo account

L'IO creatore

Sole che emergi superbo dai monti bui
i miei occhi sono la tua luce,

mare che ti agiti e spumi tra gli scogli
le mie orecchie sono la tua voce,

cielo cangiante di nuvole e pallide stelle
la mia mente ti dipinge di sogni,

dio buono e crudele che salvi e punisci
io sono il tuo creatore.

Sono un creatore col cuore di pietra
unghie di talpa e denti di tigre,

t'ho messo in mano uno scettro
in testa una corona da re.

Vassallo in tuo nome
condanno uccido e perdono.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 13/12/2015 09:22
    Solo se emergi.. come un sole dai monti.. come una onda dagli scogli vedrai e udirai l'io creatore.. molto bella Ettore.. giustamente scritta in distici.. per mostrarci l'assurdità delle dualità ..

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 11/12/2015 10:03
    Distici encomiabili Ettore... Tutta la mia considerazione... Lieta giornata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0