PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Voglia di maternità

Se è vero che un desiderio
è un parto di immagini
e suoni
o di margherite strappate via
dal paradiso dei fiori
allora Tu scalciasti fuori
dal tuo utero ingombrante
un embrione non ancora fatto
quando m'amasti
per soli cinque minuti.

L'amore è una cosa semplice.

Gridano i dolori
questo strazio improvviso della maternità
come statue gementi
i nostri profili s'uniscono
in un unico bacio
che sa di spensieratezza.

C'è un tempo per amare
un tempo breve per sognare.
Ma il nostro amore
non è un amore comune
che punta alla mediocrità

allora sarò Io il figlio
di queste voglie sbandate
perché a sfiorare una stella
ci si mette davvero poco
quando la voluttà si sprigiona
nell'ora vuota di un nuovo mondo
sognante.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 19/12/2015 19:23
    Bello l'Amore che descrivi..."una cosa semplice" per quanto estremamente difficile da vivere e realizzare.
  • Vincenzo Capitanucci il 19/12/2015 08:43
    il nostro amore
    non è un amore comune... ed abbiamo voglia maternità .. e di eternità .. in questa ora vuota di un mondo sognante.. un uomo nuovo..

1 commenti:

  • Len Hart il 19/12/2015 16:49
    bellissima, voglio rileggerla!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0